Natante sequestrato, appello armatori

MAZARA DEL VALLO (TRAPANI), 15 OTT - Rischiano di perdere la loro casa a causa dei creditori dopo il sequestro del loro peschereccio, il Daniela L. avvenuto nel 2012 in Libia e rimasto ancora lì dove sta affondando. "Siamo disperati", dicono i fratelli Cosimo e Vincenzo Lo Nigro, proprietari del natante. E chiedono che il peschereccio venga considerato demolito per "potere ottenere dal Stato italiano un contributo previsto in questi casi o in subordine che venga loro rinnovata la licenza, rilasciata dal compartimento marittimo di Mazara perché non in attività, e si vengano autorizzati alla costruzione di un nuovo motepesca attraverso altri misure economiche", afferma il sindaco di Mazara del Vallo Nicola Cristaldi che ha scritto un intervento del governo attraverso i ministri degli Esteri Enzo Moavero Milanese e delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Tp24.it
  2. Agrigento Notizie
  3. Agrigento Notizie
  4. Agrigento Notizie
  5. Agrigento Notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Santa Margherita di Belice

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...